Progetto sostenuto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e da Interreg V-A Italia-Austria 2014-2020.

 

alla ricerca di ciò che desidero

alla ricerca di ciò che desidero
2. g.

L’ora del silenzio: verso Thal o partendo da Schwarzboden.

Desiderio

Tutto inizia con il desiderio, ma nel cuore c’è sempre spazio per qualcosa di più, di più bello, di più grande...

Sono i versi iniziali di una poesia di Nelly Sachs, poetessa di religione ebraica riuscita a sopravvivere all’olocausto fuggendo in tempo dalla Germania in Svezia.

Questa è la grandezza, questo il bisogno dell‘uomo:

il desiderio di silenzio,

amicizia e amore.

 

Dio, non è stato il tuo desiderio di diventare uomo

l‘origine della tua incarnazione?

 

Un desiderio che, esaudito,

prorompe ancora più forte.

Fa’ che il nostro desiderio cominci                             

con la ricerca di te

e finisca

con l’averti trovato.

esercizio

  • Durante il secondo giorno del cammino di pellegrinaggio è bene che io ascolti nel profondo quello che desidero, quello che mi ha spinto a scegliere di impegnarmi in quest’impresa. Lascio che i miei desideri più importanti vengano a galla - come il vapore che di mattina sale dalla terra umida ai primi raggi del sole - do loro spazio, do loro un nome.
  • Quali desideri ho già esaudito nella mia vita?
  • Affido i desideri esauditi e quelli non esauditi a qualcuno in un dialogo interiore: a me stesso, a una persona di fiducia o a Dio.
  • Leggo la poesia di Nelly Sachs fino alla fine.
02 - St. Korbinian - Maria Luggau